Cosa piantare in autunno

Approfitta della stagione ideale

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

25/10/2021

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

L’autunno è un ottimo momento per piantare e seminare in giardino, perlomeno finché le temperature non si abbassano troppo e il terreno non gela. Molto dipende anche da dove vivi: nello stesso periodo il clima del nostro paese varia parecchio da nord a sud e tra pianura, montagna e coste: questo è vero anche per la stagione che segue l’estate e precede l’inverno.

Perché piantare e seminare proprio in autunno? Facendolo dai tempo alle radici di adattarsi e crescere a poco a poco: infatti durante l’inverno, pur essendo a riposo, le piante mantengono una minima attività fisiologica. In particolare le radici sono sempre attive e in più, in questo periodo, non devono “competere” con la parte aerea. Così a primavera le piante riprenderanno a svilupparsi più velocemente e con maggior forza, preparandosi ad affrontare meglio il caldo e la scarsità d’acqua dell’estate.

In autunno le temperature non sono più quelle estive, di conseguenza la perdita d’acqua attraverso le foglie e il suolo è ridotta. Inoltre, puoi contare sul terreno ancora caldo, almeno fino a un certo punto, e sulla piovosità stagionale, fattori che favoriscono l’attecchimento e la crescita delle radici. Ciò vale dal macro al micro: alberi, arbusti, piante sempreverdi, erbacee perenni e stagionali, ortaggi, erba. A meno che non si tratti di un autunno anomalo, grazie alle piogge stagionali irrighi molto meno le piante che metti a dimora: un risparmio d’acqua tanto più significativo quanto più sono numerose.

Chiarito il perché, oggi vediamo cosa piantare, seminare e coltivare d’autunno in giardino e nell’orto.

Cosa piantare in autunno nel giardino

Dunque, quali piante mettere a dimora in autunno? Da settembre a dicembre, in base alla zona in cui abiti, trapianta alberi e arbusti, sia sempreverdi che caducifogli. Per questi ultimi, aspetta che abbiano perso le foglie. È il periodo migliore anche per piantare gli arbusti che daranno forma alla siepe con cui delimiterai la tua proprietà. Precisiamo: ottobre-novembre è l’optimum per la Pianura Padana, che fa da riferimento “medio” rispetto alle località più fredde e a quelle più miti della nostra penisola.

A proposito di cosa piantare in autunno: la stagione è propizia anche per impiantare nel frutteto gli astoni, giovanissimi alberelli da frutto di 1 o 2 anni: qui trovi la nostra guida passo passo per fare un frutteto.

Oltre ad alberi e arbusti, d’autunno in giardino metti a dimora piante erbacee perenni (da metà settembre a metà ottobre); rose (da fine ottobre a fine dicembre); bulbi che fioriranno in primavera come crochi, giacinti, gigli, muscari, narcisi, tulipani (da settembre a novembre).

Prima di piantare dedicati alla preparazione del terreno: va lavorato per decompattarlo – così diventa più poroso e soffice – e per aggiungere ciò che serve a renderlo più fertile. Con i concimi organici, come il letame e compost, non rifornisci la terra solo di nutrienti indispensabili ma anche di sostanza organica, che ne migliora la struttura.

Per la lavorazione del terreno affidati a una motozappa oppure ad attrezzi manuali (vanga, forca o zappa). Se l’area ha bisogno di essere pulita dall’erba o dai resti di colture precedenti, puoi usare un decespugliatore o – lavorando in campagna con vegetazione impegnativa e su un’area ampia – un trinciasarmenti.

Dicevamo che la lavorazione del suolo aiuta a mantenerlo fertile: scopri in quali altri modi puoi migliorare le condizioni del terreno e far sì che non si impoverisca. E per quanto riguarda il compost: perché non autoprodurlo? Comincia leggendo la guida al compost fai da te.

In giardino prima di piantare alberi, arbusti o siepi, ti consigliamo di partire con le idee chiare, cioè con un progetto: qui trovi i nostri suggerimenti per la progettazione fai da te del giardino. Ami le atmosfere orientali? Trova qui gli spunti per creare un giardino zen

Cosa seminare in autunno? Il prato

L’inizio dell’autunno è il momento migliore per fare la semina del prato o – se è danneggiato o diradato a causa dello stress termico e idrico dell’estate, di malattie e parassiti, di un eccessivo calpestio etc. – la risemina. Se più della metà del tuo prato ha bisogno di essere riseminato – riesci a valutarlo meglio dopo aver eliminato il feltro passando con l’arieggiatore –, ti conviene ricominciare daccapo: prima diserbando e lavorando il terreno, poi facendo la semina del prato vera e propria.

In realtà non serve che il prato sia vistosamente danneggiato per riseminarlo: con una risemina leggera lo mantieni fitto, quindi più resistente al calpestio e meno vulnerabile contro le infestanti.

A settembre-ottobre con il terreno ancora caldo, le temperature discrete, le piogge, il giardino sempre meno frequentato (e quindi il calpestio che via via cessa), si presentano le condizioni ideali perché le sementi possano germinare e le piantine d’erba crescere veloci. Naturalmente la buona riuscita dipende anche dal clima della zona e dalla varietà delle sementi. È indispensabile infatti che, una volta seminato ex novo o rigenerato con la risemina, il prato riesca ad attecchire e a svilupparsi a sufficienza prima dell’inverno, tanto da arrivare almeno al primo taglio, da fare con decespugliatore, tagliaerba o trattorino.

Qui puoi seguire le nostre indicazioni per preparare il terreno e seminare un nuovo prato rustico o all’inglese. Il tuo prato, invece, reclama una risemina? Ecco come fare con la nostra guida per riseminare un prato danneggiato.

Cosa coltivare in autunno nell’orto

Dopo aver parlato del giardino, vediamo cosa seminare e piantare in autunno nell’orto. A meno che tu non stia in una zona molto fredda, tra ottobre e dicembre puoi ancora seminare. Cosa? Ortaggi capaci di crescere rapidamente (come cime di rapa, broccoletti, spinaci, insalate di vario tipo, carote); piselli e fave da raccogliere in primavera. Puoi trapiantare anche cipolle, scalogno e aglio.

Non è la stagione più favorevole in assoluto per l’orto, ma puoi aiutare gli ortaggi invernali proteggendoli con teli di tessuto non tessuto o coltivandoli sotto una serra. Scopri come proteggere le piante dal freddo e come costruire una serra fai da te.

Infine, che attrezzi da giardinaggio sono indispensabili in questo periodo dell’anno? Ecco quali abbiamo eletto migliori alleati per la cura del giardino e dell’orto in autunno.

Articoli correlati

Novità catalogo / News Prodotti

25/11/2021

Nuovo trinciatutto DR 50 K800H

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

24/11/2021

Arriva l'inverno: quali attrezzi mettere a ricovero...

Tutte le buone abitudini per il rimessaggio

Leggi tutto

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

24/11/2021

Abete di Natale: come mantenerlo al meglio

In casa durante le feste e fuori tutto l’anno

Leggi tutto