Come creare il tuo angolo di erbe aromatiche

Un concentrato di bellezza, profumi e sapori

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

22/06/2021

Tempo di lettura stimato circa 4 minuti

Arbustive o erbacee che siano, le aromatiche portano in giardino colori, forme, profumi e sapori. La maggior parte, infatti, sono piante perenni che stagione dopo stagione, anno dopo anno, rimangono sul posto sotto forma di cespugli ornamentali. Aromatiche perenni immancabili in giardino sono il rosmarino, la salvia e l’alloro, pianta adatta anche per creare siepi. Ma ce ne sono molte altre, come il timo, l’origano, la menta o l’erba cipollina.

Altre aromatiche, invece, sono piante annuali che vivono il tempo di un paio di stagioni e vanno riseminate ogni anno, per esempio il prezzemolo e il basilico. Perenni o annuali, decorative o meno, tutte queste erbe aromatiche da giardino sono utili in cucina sia per insaporire i piatti in modo salutare – con pochissime calorie e tante proprietà benefiche – sia per preparare tisane. Oggi vediamo come piantare e coltivare le erbe aromatiche nel giardino.

Giardino di erbe aromatiche: come crearlo

Dove coltivare le erbe aromatiche in giardino? Ci sono più alternative: in vaso o a terra; in un’aiuola dedicata (o più) in giardino o nell’orto; sempre in orto, non in uno spazio circoscritto ma mescolate tra le verdure. In quest’ultimo caso è necessario tenere conto delle consociazioni, cioè gli abbinamenti – favorevoli o, viceversa, sfavorevoli – tra piante diverse.

Per scegliere quali erbe aromatiche piantare in giardino, oltre ai tuoi gusti, valuta il clima locale, l’esposizione dell’area e le caratteristiche del terreno (la maggior parte predilige terreno sciolto, drenante e con pH intorno a 6,5-7,5). Se opti per l’orto o sue vicinanze, in linea di massima l’esposizione dovrebbe già essere quella ottimale: soleggiata e senza ombra (quasi tutte le aromatiche amano stare al sole). In generale le aromatiche da mettere in giardino sono piante rustiche, quindi non particolarmente impegnative da coltivare: adattabili per quanto riguarda clima e terreno, non esigenti in fatto di acqua, resistenti a parassiti e malattie.

Qualunque sia il punto dell’orto o del giardino che hai destinato alle erbe aromatiche, separa le annuali dalle perenni in modo che i lavori preparatori alla messa a dimora delle annuali non danneggi le altre. Allo stesso modo, tieni vicine le piante con esigenze simili. A prescindere dal fatto che siano perenni o annuali, prima di metterle a dimora valuta gli spazi disponibili in prospettiva, in modo che una volta cresciute non siano troppo vicine e/o non si facciano ombra. A proposito, fai attenzione alle piante che tendono a espandersi smisuratamente, come la menta: meglio coltivarle in vaso o isolarle, ad esempio interrando dei pannelli in legno che facciano da “barriera”.

Per evitare che le erbe aromatiche del giardino soffrano a causa di un terreno troppo umido e far sì che il suolo sia sempre asciutto, puoi piantarle sfruttando zone in pendenza o creare delle aiuole sopralevate. Infine, nella scelta del luogo dove piantarle, non trascurare un aspetto pratico essenziale: deve essere comodo per la raccolta in ogni condizione, ad esempio quando piove.

Se la terra del tuo giardino è troppo basica rispetto alle esigenze delle erbe aromatiche, puoi abbassarne il pH. Come? Ne abbiamo parlato in questo articolo su come acidificare il terreno.

Una volta scelte quali aromatiche far crescere in giardino, quando è autunno procedi con una lavorazione del terreno profonda, seguita dalla concimazione (meglio se a base di letame maturo) e da un’ulteriore vangatura: serve a nutrirlo, a renderlo più poroso e drenante al punto giusto. Invece della vanga o della forca da vangatura, per lavorare il terreno più velocemente puoi adoperare una motozappa.

Entro la fine di febbraio, in vista del trapianto o della semina (meno frequente) delle erbe aromatiche zappa il terreno o fresalo con la motozappa: fai una lavorazione superficiale per prepararlo ad accogliere le piantine o le sementi a partire da marzo/aprile. Per approfondire come e perché si fa la lavorazione del terreno, dai un occhio alla nostra guida alla preparazione del terreno.

Se vuoi trasportare senza fatica attraverso il giardino tutto l’occorrente per la lavorazione del terreno e le successive operazioni sul tuo angolo di piante aromatiche, puoi sfruttare la motocarriola.

Giardino di erbe aromatiche: la manutenzione

Dicevamo che le erbe aromatiche da mettere in giardino sono rustiche, piante per niente delicate e poco esigenti. Pensa al rosmarino e all’alloro, ad esempio: sono arbusti tipici della macchia mediterranea, abituati a condizioni aspre. Considera comunque una manutenzione minima che preveda:

  • Concimazione: vale in particolate per le erbe aromatiche perenni e serve a rimpinguare il terreno che nel tempo si depaupera. Va fatta durante il riposo autunno-invernale, nella bella stagione infatti farebbe solo crescere molta vegetazione, penalizzando le qualità aromatiche.

  • Protezione invernale per le perenni (soprattutto nelle zone più fredde) con una pacciamatura alla base delle piante e/o con del tessuto non tessuto attorno alle chiome.

  • Potatura: è vero che la raccolta di foglie, rametti etc. funziona un po’ da potatura, ma alla fine dell’inverno è meglio pulire dai rami secchi (rimonda) sia gli arbusti delle erbe aromatiche da giardino – come rosmarino e salvia – sia le piante di alloro che fanno da siepe. Indispensabili in questo caso sono gli attrezzi da potatura manuali, come le classiche cesoie.

  • Diserbo a mano (o scerbatura) quando necessario.

  • Irrigazione solo in caso di siccità prolungata.

Per proteggere dal freddo le erbe aromatiche del giardino con la pacciamatura, sfrutta ciò che hai a disposizione, ad esempio foglie morte, erba secca oppure compost. Sul tema guarda come proteggere le piante dal freddo e come fare il compostaggio.

Articoli correlati

Ispirazioni / Consigli sempreverdi

19/07/2021

Come creare un giardino zen

Atmosfere orientali fra verde, acqua e rocce

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

19/07/2021

Come proteggere l'orto dal caldo

Parole d’ordine: acqua e ombra

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

22/06/2021

Compost fai da te: la guida completa

Dai valore ai rifiuti, trasformali in risorsa

Leggi tutto