Cosa fare se la motozappa non fresa più?

UN PROBLEMA DI LAME, FRESA O TECNICA?

/ Ispirazioni

20/05/2024

Tempo di lettura stimato circa 3 minuti

Con la motozappa sminuzzi le zolle di terra decompattandola per una certa profondità, così la rendi più ospitale per le tue piante, incorpori i fertilizzanti, tieni a bada le infestanti. Il lavoro è fatto dalle lame della motozappa, chiamate anche coltelli, zappette o frese. Le lame della motozappa, montate sull’albero porta-frese, formano la fresa vera e propria, l’elemento che ruotando rompe il terreno e, allo stesso tempo, fa avanzare la macchina.

Ma come fare se la motozappa non taglia più? Dipende dalla ragione per cui potrebbe accadere: ne parleremo in questo articolo.

Montaggio non a regola d’arte delle lame

Per funzionare a dovere le lame della motozappa devono essere montate con il lato tagliente rivolto nella direzione esatta, rispetto alla marcia avanti, e allineate tra loro secondo lo schema indicato dal manuale d’uso e manutenzione. Inoltre devono essere bloccate correttamente, in modo che funzionino bene e in sicurezza: quindi fai attenzione ogni volta che le monti o smonti per estendere o ridurre la larghezza di fresatura della motozappa.

Qualsiasi controllo o intervento sulla motozappa va fatto a motore spento e freddo, con candela staccata e indossando guanti da lavoro. Inoltre la fresa non va mai toccata quando la macchina è in funzione.

Coltelli della motozappa danneggiati o usurati

Prima di cominciare il lavoro conviene verificare se sul terreno si trovino radici, ceppi, pietre, resti di materiale edile, discontinuità etc., contro cui i coltelli della motozappa possono urtare e rovinarsi. Elimina quanto è possibile e, in caso di impatto con la fresa, spegni la motozappa e controlla se ci sono danni. Se così fosse, le lame vanno sostituite con ricambi originali perché tentare di ripararle saldandole, raddrizzandole o alterandone la forma è un rischio per la tua sicurezza.

Allo stesso modo, affilare le zappette della motozappa è un’operazione da non fare: che siano usurate, scheggiate o rotte, va sostituito l’intero set: lame vecchie e nuove insieme possono lavorare meno il terreno facendo perdere efficienza alla macchina. Se sostituire le lame della motozappa Efco non è nelle tue corde o non hai tempo per farlo, rivolgiti ai tecnici del centro assistenza della zona.

La rottura delle zappette può essere dovuta anche alla natura del terreno, se è sassoso. A fine lavoro o prima di iniziare è buona regola controllare che le zappette siano integre e ben fissate all’albero porta-frese.

Problemi con la trasmissione

La motozappa può non funzionare se la fresa smette di girare per un malfunzionamento della trasmissione, che serve proprio a trasferire la potenza generata dal motore alla fresa, facendola ruotare. Può infatti rompersi un componente della trasmissione, che ad esempio si logora prima del tempo quando le marce vengono inserite senza tirare a fondo le rispettive leve di comando. Per mantenerla in buona salute, controlla il livello dell’olio del motore e la lubrificazione del gruppo di trasmissione rabboccando l’olio secondo le istruzioni del manuale d’uso della motozappa.

In caso di problemi al sistema di trasmissione della tua motozappa Efco, contatta il centro assistenza più vicino, a cui ti consigliamo di portare la macchina anche per un controllo generale ogni paio d’anni (più spesso se ne fai un uso intensivo).

Mentre lavori la motozappa comincia a produrre vibrazioni anomale o diventa molto rumorosa? La causa potrebbe essere un danno all’interno della scatola del cambio o al motore: in questa evenienza è bene rivolgersi al centro assistenza.

Tecnica di lavoro non ottimale

Anche la tecnica di lavoro con la motozappa influisce sull’efficienza delle lame nel tagliare le zolle. Quindi cammina – non correre – e per far lavorare le zappette premi sul manubrio e fai oscillare leggermente la motozappa da sinistra a destra e viceversa. Oltre che dalla potenza della motozappa, la profondità della fresatura dipende dalla pressione che eserciti sul manubrio, più o meno energica, e dalla regolazione del timone (o sperone), che funge da freno.

Sul terreno puoi trasportare la motozappa da un punto all’altro mettendola in moto e facendola avanzare lentamente sulla punta delle lame. Per preservarle, non usare questa modalità se devi percorrere tratti asfaltati o pavimentazioni di cemento e, in caso di brevi spostamenti, sfrutta il ruotino di trasferimento.

La motozappa assomiglia al motocoltivatore, in realtà se ne distingue sia per la struttura che per l’uso: scopri le differenze tra motozappa e motocoltivatore.

 

Articoli correlati

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

06/06/2024

Elicicoltura: cos'è e come praticarla

Come partire con il piede giusto

Leggi tutto

/ Ispirazioni

11/04/2024

Come eliminare i rovi da un terreno: guida pratica

Attrezzatura, tecniche e misure di sicurezza

Leggi tutto

Video / Video prodotti

02/04/2024

Efco approda in TV: potenza, tecnologia e affidabil...

È ufficiale, siamo in onda con uno spot sul canale LA7! Ma non è t...

Leggi tutto

Vuoi un buono sconto di 10€?

Iscrivendoti alla newsletter ricevi subito il tuo regalo di benvenuto e rimani aggiornato con:

Ti invitiamo a visionare l’ Informativa Privacy art. 13 GDPR sul trattamento dei dati personali.
  • Il consenso è necessario per il ricevimento della newsletter.