Realizza una ghirlanda natalizia fai da te con rami e bacche

Decora la casa e il giardino

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

19/12/2022

Tempo di lettura stimato circa 5 minuti

Il Natale è dietro l’angolo. Per le feste c’è chi ama iperdecorare casa e giardino cominciando con mesi d’anticipo, c’è chi invece è meno entusiasta ma non rinuncia ad almeno un simbolo natalizio. E cosa c’è di più natalizio di una ghirlanda vera, che odora di legno, di resina, di bosco? Mica vorrai una ghirlanda natalizia preconfezionata di plastica?

Ti proponiamo di realizzare qualcosa di più personale e caldo, ecosostenibile ed economico: una ghirlanda natalizia fai da te vera con materiali naturali e di riuso. Il nostro è solo uno spunto, un avvio per spaziare con la fantasia e, magari, trascorrere qualche ora a creare con i bambini.

Ghirlanda natalizia fai da te: un’idea base

L’occorrente per la ghirlanda fatta a mano è già in casa o in giardino. Lo trovi anche durante una passeggiata in campagna o nel bosco. Giardino, campagna e bosco sono infatti una risorsa illimitata di materiali da riusare con creatività: rami caduti, resti della potatura fatta con motosega o potatore oppure con attrezzi manuali, pezzi di corteccia, pigne, bacche, piccoli frutti (come le meline selvatiche), foglie (quelle delle sempreverdi disponibili anche in pieno inverno), muschio e tanto altro.

La cucina può fornirti frutta secca, fettine di arancia o mela disidratata, stecche di cannella e frutti di anice stellato per profumare la tua ghirlanda vera. Il ripostiglio custodisce scatoloni di minipalline e altri addobbi natalizi messi da parte negli anni e collezioni di nastri, passamaneria, tessuti e decorazioni assortite recuperate o avanzate da pacchi regalo, lavori creativi precedenti e così via.

Nella scelta dei materiali tieni conto se la ghirlanda natalizia è da esterni o è destinata a restare in casa. All’esterno il verde, le decorazioni e i sistemi di fissaggio dovranno resistere a umidità, pioggia, vento, movimento di porta/cancello etc.

Scegli la dimensione della corona in base a dove va collocata. Se i colori e lo stile dipendono in parte dai materiali di partenza, cerca di coordinarli a quelli della casa o dell’albero e degli altri addobbi di Natale. Quindi ecco cosa serve per creare una ghirlanda natalizia fatta a mano:

  • Rami di pino o abete

  • Filo di ferro spesso circa 2 mm

  • Filo di ferro sottile e morbido, meglio se verde plastificato (è perfetto quello da fioristi)

  • Elementi decorativi naturali e non

  • Per tagliare: tronchese, cesoie, forbici

  • Pinza

  • Guanti

Per realizzare la ghirlanda di Natale fai da te segui questi passaggi di massima. Se il tuo progetto lo prevede, prima di cominciare dipingi rami e decorazioni naturali con vernice spray:

  • Piega a cerchio il filo di ferro spesso per creare la base della corona natalizia.

  • Chiudi la base stringendo il filo di ferro con una pinza (oppure usa un morsetto elettrico e blocca le estremità del filo con un cacciavite).

  • Avvolgi i rami di pino o abete alla base della ghirlanda sovrapponendoli leggermente, quindi fissali con il filo di ferro sottile.

  • Abbellisci la ghirlanda a piacere usando il filo di ferro sottile per fermare gli elementi decorativi.

  • Verifica che risulti ben bilanciata, senza punti troppi densi o vuoti.

  • Fascia la parte superiore della corona natalizia con un nastro (o un filo di nylon trasparente robusto) in modo da creare un’asola per appenderla.

Per sagomare la base della ghirlanda natalizia fai da te di filo di ferro puoi aiutarti ad esempio con un contenitore rotondo. In alternativa puoi impiegare una gruccia di metallo – come quelle da lavanderia – allargandone la struttura. In questo caso non serve aggiungere il nastro o il filo trasparente per appendere la ghirlanda, basta camuffare il gancio della gruccia con il verde o le decorazioni.

Prima di fissare le decorazioni in posizione definitiva con il filo di ferro, fai delle prove appoggiandole solamente, in modo da farti un’idea del risultato. Cambia e riprova finché non ti convince: fotografa le diverse soluzioni, scegli la tua preferita e, infine, procedi con la realizzazione.

Una volta pronta, appendi la tua ghirlanda natalizia. Se da esterni al portoncino d’ingresso, al cancello, a un pilastro del portico... Dentro casa a porte, finestre, pareti, caminetto etc. Puoi crearne una variante da appoggio, come centrotavola, da decorare anche con candele, come la tipica corona dell’Avvento della tradizione nordeuropea. Naturalmente la ghirlanda natalizia fatta a mano è anche un’ottima idea regalo.

Una ghirlanda può essere la soluzione perfetta se non puoi allestire l’albero di Natale, perché hai poco spazio o perché potrebbe essere un rischio per bambini piccoli o animali domestici. A proposito di albero di Natale, se ne hai uno vero ecco come mantenerlo al meglio nelle settimane che trascorre in casa.

Ghirlanda natalizia fatta a mano: le varianti

Per la ghirlanda vera, un’alternativa ai classici rami di pino o abete è impiegare rami di sempreverdi: ad esempio il ginepro, il tasso, la tuia oppure l’agrifoglio, il bosso, l’edera, l’eucalipto, la magnolia, la Skimmia e così via.

Sul tema ecco come potare il pino di Natale e prenderti cura delle sempreverdi. Che si tratti di alberi o arbusti, quando lavori con attrezzi da taglio come la motosega o il tagliasiepi, indossa l’abbigliamento protettivo appropriato (attrezzo per attrezzo, qui trovi una sintesi dei DPI per lavorare in sicurezza).

A seconda che la ghirlanda natalizia fai da te stia dentro o fuori casa – e quindi a seconda dei materiali scelti – puoi sostituire il filo di ferro per la base della ghirlanda con altro: appositi supporti a ciambella di vimini, paglia o ferro che trovi in commercio; cartone molto robusto ritagliato ad anello; spugna da fioristi (consigliabile per una ghirlanda da adibire a centrotavola). Al posto del filo di ferro steso, per fissare il verde e le decorazioni poi usare dei gancetti a U creati curvandone dei pezzi oppure colla a caldo o fascette da elettricista.

In base al tipo di materiale vegetale che hai scelto, puoi realizzare la ghirlanda fatta a mano con tecniche diverse. Ad esempio legando prima dei mazzetti per poi avvolgerli alla base circolare e fissarli. Oppure, se hai a disposizione dei rami flessibili puoi intrecciarli e piegarli formando un anello, che faccia esso stesso da base, su cui applicare direttamente le decorazioni.

Infine puoi dare un tocco luminoso alla corona natalizia avvolgendo dei fili di luci a LED alimentati a batteria, in modo da posizionarla dove preferisci, senza preoccuparti del cavo della corrente a vista né di avere una presa a portata di mano (il portabatterie va nascosto sul retro o tra i rami della ghirlanda fai da te).

Oltre a una ghirlanda vera, cosa c’è di più natalizio di un caminetto acceso? Sai che accenderlo nel modo corretto ti fa risparmiare legna e inquina meno? Ecco come posizionare la legna nel camino.

Natale è sinonimo di doni: perché non prendi spunto dalla passione per il giardinaggio (tua o dei tuoi cari) per fare un regalo? Ecco una lista di regali utili per il giardino.

Articoli correlati

/ Mondo Efco

27/01/2023

Catalogo Efco 2023

Vi presentiamo i cataloghi Efco 2023

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

25/01/2023

Come realizzare un vigneto a spalliera

Progettare, preparare il terreno, installare la vigna

Leggi tutto

Ispirazioni / Guida all'utilizzo / How to

13/01/2023

Registra il tuo prodotto Efco e ottieni un buono di 10€

Leggi tutto

Vuoi un buono sconto di 10€?

Iscrivendoti alla newsletter ricevi subito il tuo regalo di benvenuto e rimani aggiornato con:

Ti invitiamo a visionare l’ Informativa Privacy art. 13 GDPR sul trattamento dei dati personali.
  • Il consenso è necessario per il ricevimento della newsletter.